You are in:

Laboratorio di Ricerca sui Sistemi Informativi Territoriali

Presso la sede di Cremona e il Dipartimento di Elettronica e Informazione è attivo un gruppo di ricerca sui Sistemi Informativi Territoriali (SIT) denominato SpatialDBGroup, coordinato dal prof. Giuseppe Pelegatti, per le attività centrate sul territorio cremonese, dall' ing. Jody Marca. Il filone di ricerca fondamentale di questo gruppo è la "GeoUML Methodology", la quale costituita da un insieme di soluzioni metodologiche e strumenti per la costruzione e gestione di un sistema informativo territoriale basato sul modello GeoUML, la cui impostazione è statoa oggetto di diverse pubblicazioni a livello internazionale. Il gruppo ha progettato e realizzato in collaborazione con il CISIS (Centro Interregionale per i Sistemi Informatici, geografici e statistici) un software chiamato GeoUML catalogue che permette la definizione dei contenuti dei database topografici. Questo software è stato utilizzato per la redazione del catalogo nazionale dei dati territoriali, pubblicato sul sito del DigitPA (ex CNIPA), che definisce a livello nazionale le Specifiche di contenuto per i DB Geotopografici. Su questo argomento si è tenuto nel settembre 2009 presso la sede di Cremona un corso al quale hanno partecipato i tecnici di numerose regioni. Il ruolo particolare svolto dalla sede di Cremona in questo contesto è dovuto alla disponibilità presso l'ufficio del SIT del Comune di Cremona di una competenza tecnica che ha permesso di svolgere presso questo ente il primo impiego effettivo della GeoUML Methodology; tale realizzazione è stata co-finanziata della DG Territorio e Urbanistica della Regione Lombardia. Un ulteriore tema di interesse generale sul quale viene portata avanti una collaborazione tra SpatialDBGroup e il Comune di Cremona è quello dell'interoperabilità tra Comune e AEM per l'intergrazione dell'informazione relativa alle reti tecnologiche del sottosuolo nel SIT Comunale. Il problema di conoscere tutto ciò che esiste nel sottosuolo comunale è infatti riconosciuto come fondamentale per numerosi processi comunali sia di gestione che di pianificazione.

La collaborazione tra SpatialDBGroup e il Comune di Cremona è iniziata nel 2005 per quanto riguarda il tema dell'interoperabilità relativa ai dati del sottosuolo su incarico dell DG Reti e servizi di Pubblica Utilità della Regione Lombardia. Relativamente alle problematiche della GeoUML Methodology la collaborazione è iniziata nel 2006 grazie allo stanziamento di un assegno di ricerca da parte del Comune e della Provincia di Cremona.

Sono recentemente stati pubblicati su sito del DigitPA il catalogo dei dati territoriali e la nuova versione del Modello GeoUML. Il catalogo dei dati territoriali è il documento che definisce a livello nazionale le Specifiche di contenuto per i DB Geotopografici. La definizione di tali contenuti è stata realizzata da SpatialDBGroup in collaborazione con CISIS.

Questo strumento permette la generazione automatica del documento contenente i contenuti definiti tramite interfaccia, di fatto elimina l'introduzione di eventuali errori e disallineamenti in fase di stesura. La nuova versione del Modello GeoUML, redatta da SpatialDBGroup, definisce le regole di interpretazione per le specifiche di contenuto inserite nel catalogo dei dati territoriali.

La prima sperimentazione della definizione e adozione di specifiche di contenuto conformi a quelle approvate a livello nazionale è in corso di svolgimento presso l'ufficio Sistemi Territoriali del Comune di Cremona.