You are in:

Prestito

Il servizio prestito è riservato esclusivamente alle seguenti categorie di utenti: studenti, studenti Erasmus, dottorandi, specializzandi, assegnisti, docenti, ricercatori e personale del Politecnico muniti di tesserino universitario dell’Ateneo.

Per accedere al servizio occorre scegliere il testo consultando l'apposito catalogo e formulare la richiesta specificando al personale incaricato il numero di inventario e la collocazione associati al testo.

Al momento della richiesta, è necessario mostrare al personale incaricato la tessera magnetica o un valido documento d'identità; per le matricole ancora sprovviste del documento universitario, sarà sufficiente un qualunque documento di identità accompagnato dal numero di matricola già assegnato.

Al momento del prestito viene emessa una ricevuta che debitamente firmata dal richiedente viene conservata in biblioteca. All'utente viene consegnato un cartoncino che riporta la data di scadenza del prestito e che dovrà essere utilizzato per qualsiasi operazione di restituzione o rinnovo del materiale in uso. L’utente è inoltre tenuto a conservare il cartoncino che, firmato dal personale in servizio presso la biblioteca, attesta l’avvenuta restituzione dei volumi.

Nel rispetto di tutti gli utenti, i testi in prestito vanno utilizzati e conservati con la cura che si deve a beni di proprietà altrui.

Modalità Prestito

La Carta dei Servizi descrive le modalità di erogazione dei servizi allo scopo di migliorare e favorire il rapporto tra l'Area Sistema Bibliotecario di Ateneo del Politecnico di Milano e i propri utenti. Testimonia l'impegno nel garantire la qualità dei servizi e riporta i progetti di miglioramento. Gli utenti sono tenuti a conoscere e a rispettare il presente documento, disponibile nelle biblioteche e nel sito Web del Sistema Bibliotecario di Ateneo. La Carta dei Servizi viene periodicamente aggiornata.

Di seguito una sintesi di quanto previsto dalla Biblioteca Didattica di Cremona in coerenza con la Carta dei Servizi.

Durata del prestito a domicilio di 29 giorni. E' possibile richiedere in prestito fino ad un massimo di 5 volumi contemporaneamente su tutte le biblioteche SBA.

Preavviso di scadenza (con notifica alla casella istituzionale di posta elettronica attribuita dal Politecnico a tutti gli studenti iscritti): l’utente riceve 3 giorni prima della scadenza una e-mail di preavviso che gli ricorda di restituire o rinnovare il prestito.

Sollecito dei prestiti scaduti (con notifica alla casella istituzionale di posta elettronica attribuita dal Politecnico a tutti gli studenti iscritti): il giorno successivo la data di scadenza, l'utente riceve una e-mail di sollecito che ricorda di restituire il documento; il 2° giorno dopo la scadenza viene inviata una seconda e-mail di sollecito, e il 4° giorno una terza e-mail che avverte l’utente dell’avvenuta disabilitazione in tutte le biblioteche del Sistema Bibliotecario di Ateneo. A partire dal 4° giorno di ritardo, l’utente non può accedere al prestito e non può fare richieste e prenotazioni, viene automaticamente sospeso dai servizi erogati dalla biblioteca per un periodo di tempo proporzionale all’entità del ritardo, secondo il seguente schema:

  • Numero giorni di ritardo: da 4 a n giorni
  • Numero giorni di sospensione: 20 giorni + n° giorni di ritardo

Esempio:

  • ritardo di 10 giorni: 30 giorni di sospensione (20 + 10 = 30)
  • ritardo di 40 giorni: 60 giorni di sospensione (20 + 40 = 60)

L’avviso via mail è un servizio accessorio; la mancata ricezione dell’avviso non costituisce motivazione giustificativa per il mancato rispetto della scadenza.
E’ possibile controllare la situazione dei propri prestiti - e quindi anche verificarne la scadenza - dal proprio spazio personale, accessibile dal catalogo online (OPAC) cliccando l’icona “Servizi”.

E' possibile richiedere in prestito fino ad un massimo di 5 volumi contemporaneamente su tutte le biblioteche SBA.

Sanzione in caso di smarrimento del testo in prestito: l'opera dovrà essere ricomprata o, se non fosse più in commercio, sostituita con un'altra di analogo valore indicata dal bibliotecario (fatte salve eventuali azioni amministrative da parte dell'Ateneo).

Restituzioni e/o rinnovi dei testi possono anche essere effettuate in orario di apertura della biblioteca.